fbpx

Checked - In

Checked - In

Racconti e pensieri di una girovaga sognatrice alla scoperta del mondo e di se stessa

Giorno: 23 aprile 2018

Giappone: 4 cose fondamentali da prenotare prima della partenza

Nell’ultimo blogpost vi ho parlato del mio itinerario di 15 giorni alla scoperta del Giappone, un viaggio davvero ricco di emozioni che consiglio a tutti coloro che hanno voglia di…

Nell’ultimo blogpost vi ho parlato del mio itinerario di 15 giorni alla scoperta del Giappone, un viaggio davvero ricco di emozioni che consiglio a tutti coloro che hanno voglia di allontanarsi dalla comfort zone e di immergersi invece in una cultura per molti versi estremamente diversa rispetto alla nostra. E’ una di quelle mete che, ancora oggi, vuoi per la distanza vuoi per la lingua o per il costo (che è più una diceria come vi ho spiegato qui) spesso non è presa in considerazione per un viaggio a lungo raggio. In realtà, in base alla mia esperienza, devo dire che il Giappone è uno dei paesi in cui mi sono sentita più a mio agio e in cui ho avuto meno problemi a muovermi e ad orientarmi. Nonostante le normali paure iniziali del tipo “chissà se capirò qualcosa”, una volta arrivati vi accorgerete subito che è tutto talmente ben organizzato che chiunque riesce a spostarsi in autonomia facilmente. Ecco, essendo un paese estremamente sicuro (potete passeggiare tranquillamente di notte con la borsa aperta e nessuno vi toccherà mai niente) il mio consiglio è quello di organizzare un viaggio “fai da te”. E’ una di quelle mete che veramente si visitano meglio in autonomia, così da poter decidere liberamente in base ai propri interessi cosa vedere e cosa tralasciare vista l’enorme offerta che c’è.

Oggi vi voglio raccontare delle 4 cose fondamentali che mi sono state di enorme aiuto durante il mio viaggio nel Sol Levante. Sono tutte prenotabili dall’Italia e vi saranno estremamente utili una volta arrivati.

Japan Rail Pass

Il modo migliore per spostarsi in Giappone è sicuramente il treno. Sono velocissimi, ben organizzati, comodi e sopratutto puntuali. Se la partenza è prevista per le 8.33 state pur certi che alle 8.33 in punto il treno sta partendo e arriverete sempre all’orario che è riportato. Un po’ come da noi insomma 🙂 La rete ferroviaria è enorme e collega ogni angolo del paese: si va dai treni locali che fermano in ogni stazione ai “bullet train”, i treni proiettile che sfrecciano velocissimi e vi portano in men che non si dica da una città all’altra. La cosa bella è che per i turisti è disponibile un abbonamento veramente conveniente che permette di prendere la maggior parte dei treni senza ulteriori costi. Il Japan Rail Pass.

Come funziona? Semplice: il JR Pass si può acquistare esclusivamente fuori dal Giappone ed è valido su tutte le linee JR del Giappone (ad eccezione del Nozomi e del Mizuho Shinkansen, che tra l’altro a me non sono mai serviti). In più è valido anche per la Tokyo Monorail, che collega le principali zone turistiche della capitale e sui bus JR locali, altra valida alternativa ai treni. Si può scegliere tra varie opzioni in base al numero dei giorni in cui si intende stare. Io per esempio ho scelto quello da 14 giorni, che ha un costo di 349€. Considerate che potete prendere anche tutti i treni da e per gli aeroporti illimitatamente.

Come si acquista? Come vi dicevo il pass può essere acquistato solo ed esclusivamente dai turisti prima di arrivare in Giappone. Lo potete trovare a questo link che vi manda al sito ufficiale e una volta completato l’acquisto vi verrà inviato un voucher stampabile da scambiare una volta arrivati. Lo scambio può essere fatto entro 3 mesi dall’acquisto in qualsiasi ufficio della JR ( sono ovunque: negli aeroporti e in tutte le stazioni, qui comunque vi lascio il link con i principali) presentando il proprio passaporto.

Come si usa? Una volta scambiato e ottenuto il vero e proprio pass nominale, vi basterà mostrarlo ai controllori addetti prima di passare i tornelli d’ingresso nelle stazioni. La prima volta ve lo timbreranno con la data che è attesta l’inizio di validità. Molto comodo è anche il servizio, sempre gratuito, di prenotazione dei posti a sedere sui treni che lo prevedono. Anche in questo caso vi basterà andare in uno dei tanti uffici JR in stazione e richiedere la prenotazione del posto per la tratta e l’orario che preferite senza ulteriori costi aggiuntivi. Se non lo prenotate, sono comunque presenti nel 99% dei casi le carrozze senza obbligo di prenotazione. Come si fa a sapere quale treno bisogna prendere? Leggete sotto e lo scoprirete.

Hyperdia

Altro strumento essenziale, collegato al JR Pass, è un’applicazione giapponese che si può scaricare gratuitamente su telefono e tablet. E’ fondamentale perché immettendo la stazione di partenza e quella di arrivo mostra tutti gli itinerari possibili, con tanto di orari, binari di partenza, fermate intermedie e prezzi. Se avete il JR Pass poi, vi dice anche se quel particolare treno è compreso nell’abbonamento e se è possibile riservare i posti a sedere. E’ disponibile sia per iPhone che per Android.

Pocket Wifi

Per poter usare sempre l’App di Hyperdia ed essere sempre connessi, il modo migliore è quello di noleggiare un Pocket Wifi. E’ un router portatile che permette di collegare più dispositivi sempre e ovunque. Essendo piccolo, è comodo da portarsi dietro ed è anche molto economico considerando che permette di accedere ad internet 24h su 24. Se pensate a quanto vi costerebbe con le tariffe italiane il risparmio è davvero tanto. Anche questo è prenotatile prima di partire e ci sono diverse compagnie tra cui scegliere. Consiglio però di prenotarlo con abbastanza anticipo perché c’è il rischio, in alta stagione, di non trovarne disponibili. Io infatti ho provato prima con Global Advanced Communications ma purtroppo non ne avevano più.  Ho provato poi con Japan Wireless che invece l’aveva e mi sono trovata benissimo. Ho scelto il Premium Wi-Fi con uso illimitato per 15 giorni e l’ho pagato 7650 yen, circa 57€. Mentre si compila il format per la prenotazione, si può scegliere il periodo di tempo per cui noleggiarlo e dove e come ritirarlo. Io, per esempio, ho scelto di farmelo recapitare direttamente nel primo hotel in cui sarei stata ed ho quindi scritto l’indirizzo e il numero di telefono ( per precauzione ho anche inviato una mail all’hotel stesso per avvisarli) e al mio arrivo l’ho trovato lì. Nella confezione c’era anche una batteria extra e il caricatore. Anche la restituzione è molto facile: vi basterà metterlo nella busta con già i dati di spedizione che vi consegnano insieme al Pocket Wifi ed imbucarlo in qualsiasi cassetta postale ( io l’ho imbucato direttamente in quella dell’aeroporto di partenza, mi raccomando PRIMA di effettuare i controlli di sicurezza perché ovviamente poi non ne troverete più).

Trasporto bagagli

L’ultima cosa che mi sento di consigliarvi è il comodissimo servizio di trasporto bagagli. Uno degli inconvenienti nei viaggi con molti spostamenti sono infatti le valige pesanti ed ingombranti che bisogna portarsi dietro. In Giappone, patria dell’organizzazione, esiste però questo fantastico servizio che permette di farsi spedire i bagagli da una tappa all’altra. Essendo super affidabile e veloce, potrete muovervi più liberamente senza l’impiccio delle valige che troverete invece direttamente nell’hotel di arrivo. Io me li sono fatta spedire da Tokyo ad Hakone, da Hakone a Kyoto e da Kyoto ad Osaka e per il resto ho usato uno zaino ( per la precisione questo di Cabin Max che è veramente ottimo ed è anche delle dimensioni giuste del bagaglio a mano di tutte le compagnie aeree, Ryanair e EasyJet comprese) con l’occorrente per le poche notti in cui non avrei avuto a disposizione la valigia. Per poter usufruire del trasporto bagagli, vi basterà chiedere direttamente alla reception del vostro hotel e comunicare l’indirizzo di quello in cui volete che i bagagli vengano recapitati (di solito bisogna lasciarli entro le 07.30 del giorno di partenza). In base alla distanza, vi faranno pagare un importo (da Tokyo a Kyoto costa per esempio all’incirca 1900 yen) e vi faranno compilare una bolla con i vostri dati e il luogo di consegna. Dopo di che non vi resterà che partire molto più leggeri e non abbiate paura perché le valige le ritroverete sempre, stiamo parlando del Giappone dopotutto.



Booking.com

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (No Ratings Yet)
Loading...

Nessun commento su Giappone: 4 cose fondamentali da prenotare prima della partenza

Type on the field below and hit Enter/Return to search