Sospeso tra cielo e terra, il Santuario Madonna della Corona è uno dei luoghi più scenografici del Veneto e di tutta l’Italia. Si trova tra le rocce del Monte Baldo, a Spiazzi in provincia di Verona e si può raggiungere percorrendo un bellissimo sentiero panoramico in mezzo al bosco.

Che siate credenti o meno, è un luogo davvero unico e suggestivo che merita di essere visitato almeno una volta.

Incastonato tra gli speroni di roccia del Monte Baldo che sembra volerlo custodire, a 774 metri dal livello del mare, il Santuario Madonna della Corona è da sempre un luogo di pellegrinaggio e devozione. Negli ultimi anni, però, si sta facendo conoscere sempre più tra i turisti di tutto il mondo proprio per la sua bellezza e particolarità.

Se volete approfittare di queste prime belle giornate di sole, facendo trekking e passeggiate in mezzo alla natura a strapiombo sulla valle dell’Adige, il Santuario Madonna della Corona è il posto che fa per voi.

Santuario Madonna della Corona come arrivare

La storia del Santuario Madonna della Corona

Per risalire alle origini del Santuario Madonna della Corona bisogna fare un salto nel passato e tornare indietro fino al 1200. In questi anni, infatti, sembra esistesse già un ripido sentiero in mezzo alle rocce che conduceva ad un monastero e ad una cappella dedicata a  S. Maria di Montebaldo.

La nuova chiesa però risale ad anni più recenti: nel 1625 si cominciarono infatti i lavori di costruzione di una chiesa più grande situata a 4 metri più in alto rispetto alla precedente che si conclusero definitivamente nel 1685.

Cappella Santuario Madonna della Corona

La basilica attuale invece venne riprogettata e ampliata ad opera dell’architetto Guido Tisato. Nel 1982 il Santuario ricevette anche il titolo di “basilica minore” e la consacrazione definitiva avvenne il 17 marzo del 1988 quando Papa Giovanni Paolo II venne in visita e in preghiera alla Madonna della Corona.

Il Santuario è aperto tutto l’anno e segue i seguenti orari:

Novembre – Marzo: dalle ore 8.00 alle ore 18.00
Aprile – Ottobre: dalle ore 7.00 alle ore 19.30

Per quanto riguarda gli orari delle messe, vi lascio il link diretto al sito qui.

Santuario della Madonna della Corona

Il Sentiero della Speranza: a piedi fino al Santuario della Corona

Il modo più bello e caratteristico per raggiungere il Santuario Madonna della Corona è quello di percorrere a piedi l’antico sentiero usato dai pellegrini. Si tratta del Sentiero della Speranza, un cammino in mezzo al bosco della durata di circa 2,5 km davvero molto suggestivo.

Per iniziare la salita che vi porterà fino alle scale del santuario, vi basterà raggiungere il paese di Brentino, pochi chilometri dall’uscita del casello autostradale di Affi, e parcheggiare nel centro del paese. Qui troverete parecchie indicazioni che in breve vi condurranno all’inizio del sentiero della Speranza.

Raggiungerete la terrazza panoramica in cui si trova una grande croce e da cui potrete godere di una bellissima vista sulla Valle dell’Adige. Proseguite poi verso la Grotta della Pietà, attraversando prima la scalinata a zig zag e il ponte in pietra del Tiglio poi. A questo punto sarete arrivati alla scalinata del santuario e potrete riposarvi e bere qualcosa al bar Al Santuario.

  • Difficoltà del sentiero: il sentiero ha una difficoltà bassa e può essere percorso da tutti, basta indossare degli scarponcini da trekking che vi aiuteranno nei tratti più rocciosi.
  • Durata: il tempo di percorrenza da Brentino al Santuario della Corona è di circa 2 ore. Non dimenticate di portarvi da bere.
  • Dislivello: il dislivello è di circa 600 metri ma è mitigato dalla presenza di parecchi scalini che vi faciliteranno nella salita.

Santuario Madonna della Corona vista

Al Santuario Madonna della Corona da Spiazzi: la Via Crucis

Se preferite arrivare al Santuario in modo più veloce, potete arrivare in macchina fino al centro di Spiazzi in cui troverete un grande parcheggio gratuito. A poca distanza troverete i cartelli con le indicazioni per raggiungere il Santuario. In questo caso si tratta di una strada asfaltata in discesa che vi conduce fino al passaggio scavato dentro alla roccia, ovvero l’accesso alla Basilica. Se scegliete questa strada, potrete ammirare le sculture ad ogni tappa della Via Crucis.

Via Crucis Santuario Madonna della Corona

Lungo il percorso troverete anche un piccolo allevamento di Alpaca e un grazioso chioschetto in cui acquistare direttamente i prodotti, come sciarpe, berretti e altre cose, fatte proprio con la lana degli animali.

Servizio di bus navetta da e per il Santuario Madonna della Corona

In alternativa ai due sentieri a piedi, è possibile raggiungere il Santuario con il comodo servizio di bus navetta. Il pullman si prende a Spiazzi, a pochi passi dal parcheggio gratuito, e da qui vi porta fino all’entrata della grotta che conduce alla chiesa.

Santuario Madonna della Corona galleria

L’ingresso della galleria nella roccia che porta al Santuario

Orari:

  • A marzo il servizio di bus navetta è attivo ogni sabato e domenica dalle 9.00 alle 18.00. Durante la settimana è possibile scendere in auto fino al parcheggio antistante la galleria.
  • Dal 1° Aprile il bus navetta opera dal lunedì al venerdì la mattina, il sabato e la domenica tutto il giorno.
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...